Associazione ambientalista

PER L’AREA MARINA PROTETTA DEL CONERO

L’ALLEANZA n. 19.20                                                                     15 novembre 2020

PER L’AREA MARINA PROTETTA DEL CONERO

La Alleanza delle Associazioni Ambientaliste Marchigiane raccoglie l’appello alla Regione Marche ed ai comuni di Ancona, Sirolo, Numana, avanzato dal locale Comitato per la istituzione dell’Area Marina Protetta della Costa del Conero.

Da oltre 30 anni, con la istituzione del parco terrestre del Monte Conero, si avanzano proposte per tutelare anche la costa prospiciente, dal Passetto di Ancona fino a Numana. L’iniziale progetto è stato poi man mano ridotto nella estensione e nei vincoli di fronte alla negatività in particolare dei comuni di Numana e Sirolo; è stata tolta l’area di riserva integrale “A” e si è pensato ad una area marina protetta che riguardi solo la costa prospicente il comune di Ancona con la esclusione anche del Passetto che invece è incluso nell’area del parco del Conero. L’ISPRA aveva espresso un parere tecnico, condiviso dal Ministero, che riteneva “non pienamente compatibile con le esigenze di tutela dell’ambiente marino” l’esclusione del Passetto, e anche noi condividiamo le motivazioni tecniche espresse da ISPRA.

Si pensava che a questo punto, almeno il comune di Ancona, avrebbe espresso il suo consenso ad una area marina protetta così ridotta poiché l’attuale sindaco di Ancona nel 2014 affermava che “si ritiene che l’istituzione dell’area marina del Conero, a cui il Comune di Ancona ha dato da tempo la sua adesione convinta, rappresenti una tutela del pregio e della specificità del nostro territorio e possa essere un volano per green economy, ricerca scientifica e sviluppo sostenibile”. Ma il 15 settembre 2020 la sindaca Mancinelli ha ufficializzato il proprio NO alla area marina protetta dopo aver parlato con alcuni stakeholders (pescatori subacquei e diportisti a quel che risulta). Sembra di essere tornati agli anni ’80 quando alcune categorie quali i cacciatori ed alcuni amministratori poco illuminati alla ricerca di voti, si opponevano alla costituzione del Parco del Conero.

Di fronte e questa situazione il direttore Generale per il Mare e le Coste del Ministero dell’Ambiente ha dato termine 15 giorni (scade il 20 novembre 2020) ai comuni interessati (Ancona, Sirolo, Numana) ed alla Regione alle due diverse ipotesi di perimetrazione e zonazione dell’area marina protetta del  Costa del Conero, stante la necessità di concludere il procedimento iniziato nel 2014 con l’incarico all’ISPRA di effettuare gli studi preliminari.

La Alleanza, che da anni si batte per la tutela del patrimonio ambientale e paesaggistico  della nostra regione, anche sostenendo la costituzione di ulteriori aree protette, si unisce all’appello di coloro che ritengono non più procrastinabile la creazione di una area marina della costa del Monte Conero, come elemento di tutela e di sviluppo compatibile della costa. Una area di tutela prevista da molti anni e la cui istituzione permetterebbe alle Marche di recuperare un gap ecologico che la contraddistingue in negativo ormai da troppi anni.

 

La Alleanza delle Associazioni Ambientaliste Marchigiane: Federazione Pro Natura, Italia Nostra, Lega Anti Caccia, Legambiente, Lipu, Lupus in Fabula, Salviamo il Paesaggio, WWF Italia.

Se ti piace, condividilo con il Mondo!

Newsletter

Resta sempre aggiornato sulle nostre iniziative.
Iscriviti subito alla Newsletter di Lupus in Fabula!

Facebook

Puoi seguirci   sulla nostra pagina ufficiale
oppure commentare e condividere i tuoi post   sul nostro Gruppo

Prossimi Appuntamenti

  1. ESCURSIONE Monte Motette

    29 novembre
  2. ESCURSIONE Monte Petrano

    13 dicembre