Associazione ambientalista

Ricorso al Capo dello Stato per Parco Campo Aviazione Fano

Le associazioni ambientaliste LA LUPUS IN FABULA e ANPANA comunicano alla cittadinanza di aver impugnato avanti al Capo dello Stato la Delibera di Giunta Comunale n. 50/2016 e la consequenziale determinazione dirigenziale con le quali, su proposta dell’assessora Carla Cecchetelli, viene assegnata in comodato gratuito alle associazioni venatorie una grossa porzione di terreno dell’area destinata al Parco del Campo di Aviazione, già di proprietà del Demanio e da questi ceduta a titolo gratuito al Comune di Fano per essere destinata a “finalità pubblica o di interesse pubblico”.

Tuttavia, non appena ottenuta l’area, gli appetiti lobbistici e gli interessi elettorali hanno preso il sopravvento: le associazioni venatorie hanno attivato il politico di “riferimento” – nel caso proprio l’assessora Cecchetelli che ha la delega al Patrimonio – per ottenere favoritismi e accaparrarsi l’area da adibire ad attività loro proprie e l’assessora, in barba all’interesse di tutti i cittadini e al Tavolo di Progettazione Partecipata istituito in seno all’assessorato all’Ambiente, li ha prontamente accontentati!

Le associazioni ambientaliste avevano richiesto al Comune in via di autotutela di revocare l’atto per la palese illegittimità dello stesso oltre che per la sua inopportunità, ma non hanno ricevuto neanche una risposta ufficiale.

Il ricorso al Capo dello Stato, che è l’ultimo baluardo della giustizia a cui si può rivolgere chiunque non abbia soldi per pagare i costosi ricorsi al TAR, come appunto le associazioni di volontariato, è stato presentato per ottenere la sospensiva e l’annullamento degli atti in questione per i gravi vizi di legittimità da cui sono inficiati.

In particolare è stata eccepita l’illegittimità della delibera e del successivo atto applicativo
della dirigente D.ssa Daniela Mantoni, per le seguenti motivazioni:

1) Eccesso di potere determinato da:

– sviamento di potere;

– contraddittorietà;

– difetto di motivazione;

– disparità di trattamento

2) Violazione di legge.

Ricordiamo al Sindaco che il terreno del Campo di Aviazione ottenuto gratuitamente dal Demanio è classificato come patrimonio INDISPONIBILE del Comune, proprio in ragione delle finalità pubbliche a cui l’area è destinata, e che pertanto l’assessora Cecchetelli avrebbe potuto più opportunamente accontentare il proprio bacino elettorale mettendo a disposizione uno dei tanti terreni di proprietà comunale senza vincoli, come tra l’altro è già stato fatto dalla precedente giunta per un appezzamento di terreno di diversi ettari a Torrette di Fano.

Chiediamo quindi ancora una volta al Sindaco di farsi garante dei temi della giustizia, della partecipazione e della trasparenza ritirando l’atto impugnato.

Chiediamo infine al Sindaco di interdire all’attività venatoria, per ragioni di pubblica incolumità, tutta l’area del campo d’aviazione di Fano, a partire dalla prossima stagione venatoria 2016/2017.

ANPANA SEZ. PESARO-URBINO

LA LUPUS IN FABULA

Fano, 26 giugno 2016

Se ti piace, condividilo con il Mondo!

Newsletter

Resta sempre aggiornato sulle nostre iniziative.
Iscriviti subito alla Newsletter di Lupus in Fabula!

Facebook

Puoi seguirci   sulla nostra pagina ufficiale
oppure commentare e condividere i tuoi post   sul nostro Gruppo