Associazione ambientalista

SMOG e DIVIETI…INDIETRO TUTTA

COMUNICATO STAMPA: SMOG – DIVIETI, INDIETRO TUTTA.

Le polveri sottili non si vedono. E non si vedono nemmeno i morti o i malati cronici di malattie respiratorie e cardiovascolari, perché le PM10 o le PM2,5 non uccidono di colpo, ma sono spesso una concausa di fattori degenerativi che colpiscono soggetti deboli, in particolare bambini e anziani.

Forse è per questo che gli amministratori regionali e locali non fanno praticamente nulla per evitare che ogni anno gli inquinanti nell’aria superino i limiti imposti dalle legge.

Contro lo smog l’associazione ambientalista Lupus in Fabula propone che nei comuni della ZONA A siano introdotti dei PASS a pagamento che valgano PER TUTTI GLI AUTOVEICOLI  e su tutte le aree urbane, in modo da scoraggiare il traffico privato e recuperare i fondi necessari per realizzare le opere a servizio della mobilità verde. Perché oggi più che mai servono forti interventi per incentivare l’uso del mezzo pubblico, e occorrono infrastrutture dedicate per la mobilità dolce l’intermodalità.

Lo scorso luglio l’assessore regionale all’ambiente Sandro Donati ha convocato le associazioni e gli enti locali per sottoporre loro la bozza di decreto sulle misure contingenti da adottare nei comuni della zona A, quella a maggior rischio di inquinamento atmosferico: sembrava che dovessero entrare in vigore a settembre.  Ma anche quest’anno, dopo ripetuti rinvii, la politica regionale ha partorito un topolino, stretta tra i veti delle categorie economiche e i timori di impopolarità degli amministratori comunali.

La delibera di Giunta n. 1610 del 25/11/2011 ha revocato le limitazioni adottate il 3 ottobre scorso facendo concessioni, deroghe e rinvii che di fatto svuotano il provvedimento di ogni efficacia.

Già nei comuni della zona A della provincia di Pesaro, che sono in gran parte quelli sulla costa, gli sforamenti delle concentrazioni giornaliere di pm10, hanno superato i limiti di legge ed è quindi probabile che i cittadini della regione Marche saranno chiamati a pagare nuove tasse a causa delle sanzioni giustamente applicate dalla Comunità Europea.

L’associazionela Lupusin Fabula condanna l’incapacità degli amministratori locali e regionali di adempiere ai propri compiti, per paura di perdere consensi o di scontrarsi con i soliti interessi economici. Ancor più grave il parere positivo dell’Arpam a misure che non daranno nessun risultato tangibile, perché di fatto non limitano sufficientemente l’uso dei mezzi a motore più inquinanti e concedono troppe scappatoie.

Gli eventi atmosferici delle ultime settimane dovrebbero farci capire che il tempo è quasi scaduto: o si interviene responsabilmente con decisione e rapidità per ridurre sensibilmente l’inquinamento atmosferico e il riscaldamento del pianeta o le conseguenze nefaste dell’inerzia della politica non tarderanno a manifestarsi e saranno guai per tutti.

Fano, 02/12/2012

 

Il Vice presidente

Claudio Orazi

Se ti piace, condividilo con il Mondo!

Newsletter

Resta sempre aggiornato sulle nostre iniziative.
Iscriviti subito alla Newsletter di Lupus in Fabula!

Facebook

Puoi seguirci   sulla nostra pagina ufficiale
oppure commentare e condividere i tuoi post   sul nostro Gruppo