Associazione ambientalista

Lupo: facciamo chiarezza

un lupo fotografato da Emanuele Amatori nei pressi di Urbania

Con grande dispiacere constatiamo che gli attacchi dei lupi al bestiame continuano e chiediamo con forza di mettere in atto da subito tutti gli aiuti possibili agli allevatori. Lo stesso medesimo dispiacere è però quello con cui leggiamo in queste, come in precedenti occasioni, assurde e gratuità falsità, figlie forse dell’ignoranza o più probabilmente di una voglia perversa di creare panico e addossare a qualcuno la colpa di tutto ciò. Facciamo chiarezza altrimenti questa complessa situazione rischia di scadere in chiacchiere da bar e il problema non si risolve: i lupi non sono stati liberati da nessuno; i lupi non sono pericolosi per le persone. Detto ciò, gli ultimi attacchi dimostrano che gli incontri e le conferenze organizzate hanno certamente aperto una discussione proficua e dimostrato la necessità urgente di agire sulla legge regionale e fare in modo che tuteli meglio e prima gli allevatori; però sul piano pratico l’inizio dei censimenti, gli studi genetici e il foto-trappolaggio possono solo dare risposte a medio e lungo termine, senza considerare poi che le dinamiche di popolazione dei lupi, e i loro stessi comportamenti sono molto fluttuanti. Agli allevatori servono soluzioni immediate, già per domani, quando ci potrebbe essere un nuovo attacco, con nuovi danni. Chiediamo alle istituzione e alle stesse associazioni di categoria di prendere atto che la prima contromisura è quella di un controllo diretto degli animali, con cani addestrati e dotati di collare anti-lupo, con stazzi mobili usati all’occorrenza e la sorveglianza del pastore. Questi accorgimenti hanno un costo che le istituzioni devono prendersi carico per la tutela della zootecnia e del lupo, prima che qualcuno commetta il reato di farsi giustizia da se.

Se ti piace, condividilo con il Mondo!

Newsletter

Resta sempre aggiornato sulle nostre iniziative.
Iscriviti subito alla Newsletter di Lupus in Fabula!

Facebook

Puoi seguirci   sulla nostra pagina ufficiale
oppure commentare e condividere i tuoi post   sul nostro Gruppo